News & Media

IKN Italy: da 30 anni in Italia, da 17 anni nel Retail

Intervista a Francesca Cattoglio, Socio Unico di IKN Italy e Spain a cura di Beesness.

Dal 1 gennaio 2017, in occasione del suo 30° anniversario, l’Istituto Internazionale di Ricerca è diventato IKN Italy, Institute of Knowledge & Networking. Il cambio di nome è avvenuto in seguito all’operazione di management buyout messa a punto dall’attuale socio unico della società, Francesca Cattoglio. Da trent’anni la società è leader nella formazione e nella creazione di occasioni di networking per accompagnare il Middle Management nella propria crescita professionale e personale. I settori sui quali si concentra sono: Retail & GDO, Farmaceutico e Dispositivi Medici, Energy & Utilities, Sanità, Banca e Assicurazioni e Industrial. Nello specifico, IKN Italy è presente da 17 anni nel Retail, attraverso l’organizzazione annuale del Forum Retail, diventato l’evento di riferimento del settore. Con Francesca Cattoglio abbiamo parlato del passato, del presente e del futuro del settore con un occhio di riguardo a quest’ultima edizione che promette relatori illustri e tante novità.

Dott.ssa Cattoglio, IKN Italy riveste un ruolo fondamentale nell’aggiornamento del middle management, in cosa si articola effettivamente la vostra offerta?

IKN offre principalmente tre tipologie di prodotti: gli eventi settoriali, come Forum Retail, Utilty Day e Forum Banca; la formazione in aula finalizzata a rispondere a bisogni concreti di un settore specifico o dedicata alle funzioni aziendali; la formazione InCompany che fornisce soluzioni personalizzate e studiate per la singola azienda. L’obiettivo principale che IKN Italy si pone è quello cioè di accompagnare i nostri Clienti nel processo di evoluzione e crescita, coniugando contenuti di qualità e occasioni di networking.

Più in dettaglio, com’è cambiato in questi ultimi 17 anni il settore del Retail?

Questo settore è cambiato di più negli ultimi tre anni che negli ultimi trenta. La Digital Transformation ha segnato un passaggio decisivo ma non ha tuttavia comportato la fine dei canali di vendita fisici. Certo è che il modo di fare shopping è cambiato profondamente, la tecnologia ne ha aumentato l’accessibilità e la rapidità d’acquisto e le aziende, per stare al passo, optano sempre più per un modello “omnichannel”, mantenendo un’unione stretta tra esperienza virtuale e fisica.

Collaborazioni, omnicanalità e nuovi formati nei punti vendita sono i tre focus che le aziende di Retail devono tenere a mente. Oggi è fondamentale offrire ai clienti un’esperienza di acquisto unica: fidelizzare i clienti non è facile e costituisce la sfida principale del settore.

Quali sono le novità di questa 17esima edizione del Forum Retail? 

Ogni anno lavoriamo per far sì che questo evento si arricchisca sia a livello di contenuti che di formati. Tra le novità di questa edizione spiccano i Retail Awards. Per la prima volta infatti ospiteremo all’interno del Forum Retail una Serata di Gala dedicata alla premiazione dei migliori progetti suddivisi in 10 categorie tematiche. L’obiettivo è celebrare le eccellenze del settore, stimolare l’adozione di approcci innovativi e creare un’occasione unica di networking con i Top Player del mercato. Un’altra novità degna di nota è costituita dal Future Lab, un’area destinata alla presentazione di contenuti disrutive su intelligenza artificiale, robotica, IOT e Cybersecurity. Durante la prima giornata dell’evento inoltre avrà luogo la tavola rotonda Women in Retail, nella quale verranno affrontati i percorsi di crescita e gli ostacoli per le donne in questo settore.

Moltissimi i partecipanti e i relatori che interverranno nel corso delle due giornate, tra questi troviamo: Andrea Lorini, CEO di ChiaraFerragni.com e Chiara Ferragni Collection; Massimo Moretti, Presidente di CNCC; Samantha Starmer, Vice President e Global Digital Experiences di Ralph Lauren, Alfredo  Orobio, Founder & CEO di AWAYTOMARS, Ruben  Jais, Direttore Esecutivo, Artistico e D’Orchestra dell’Orchestra laVerdi e lo Chef stellato Filippo La Mantia.

Quali sono i vostri progetti futuri per quanto riguarda il settore Retail? 

Nel 2018 cercheremo sicuramente di dare continuità al lavoro svolto in questi anni, incrementandolo con una nuova attività di formazione. Inoltre, per quanto riguarda gli eventi, stiamo lavorando per mettere a punto nuovi formati più accattivanti che permettano una maggiore interazione tra i partecipanti. Infine intendiamo sviluppare e arricchire la nostra Community OnRetail, che attraverso conferenze, formazione tecnica, articoli, interviste e video, ha l’obiettivo di diventare un hub per condividere conoscenze, esperienze aziendali best practice e innovazioni.

Il Forum Retail costituisce un’occasione unica per condividere i trend, le innovazioni tecnologiche e i nuovi servizi del settore. La prossima edizione avrà luogo a Milano, nelle giornate del 30 novembre e del 1 dicembre 2017 e ha già raccolto l’adesione di 200 aziende partecipanti e 130 relatori: numeri che confermano IKN leader indiscusso nel suo settore. La novità principale di quest’edizione è rappresentata dai Forum Retail Awards che premieranno i 10 progetti più innovativi del settore.